Guida ai pavimenti da esterno-Decking

Perche’ Il Legno Composito

I materiali più utilizzati per i pavimenti per l'esterno sono il legno, il grès porcellanato, il cotto, il porfido e il granito. Perché scegliere proprio il legno composito?
Da sempre il legno è usato per uso esterno: basta pensare alla Laguna di Venezia od all’utilizzo nelle imbarcazioni navali. Un pavimento in legno dona subito a un balcone o un giardino eleganza e calore.

Il legno composito è il presente e futuro dei pavimenti per terrazze e giardini
Situato tra 2 mondi a priori opposti, quello dell'industria del legno e dei materiali in polimero, il legno composito offre dei prodotti che unificano questi due settori traendo vantaggi da ognuno di essi ed eliminando gli inconvenienti
Il composito é un prodotto che mantiene la bellezza del legno e le qualità meccaniche della plastica, soprattutto in ambienti umidi.

Il legno composito ha i seguenti vantaggi:
non necessita di manutenzione ordinaria( oliatura, levigatura, sostituzione di aste fessurate) con conseguente risparmio di tempo e di soldi
non scheggia
può essere smaltito in modo rispettoso dell’ambiente
è più resistente alla salsedine
facilità di installazione
alta resistenza allo scivolamento
non contiene formaldeide

Posa

I pavimenti per esterni sono composti da doghe ( decking) da 70-80-90-100-110-120-140 mm di larghezza e lunghezze che vanno da 1 metro a 4 metri.
Hanno solitamente uno spessore di 18-25 mm minimo a seconda dei carichi e delle sollecitazioni che devono sopportare.
La faccia a vista può essere liscia o rigata.
Possono essere predisposti per una posa con clips( in questo caso hanno una doppia scanalatura sui lati) oppure inchiodata..
Vanno montati su una sottostruttura di morali in legno o composito-

Le clips sono generalmente in acciaio inox, e sono costituite da 2 alette.
La clip viene avvitata sul morale e le due alette servono ad agganciare i listoni scanalati.
La distanza tra un listone e l’altro( indicativamente 5 mm ) è fissata dalla tipologia della clip.

Funghetti-supporti in PVC : sono necessari quando ci sono dislivelli o pendenze in modo da ottenere una superficie calpestabile planare.
Vanno appoggiati od incollati sul sottofondo a distanza tale da garantire la portata richiesta dal progetto.


Consigli Per La Manutenzione


Se non ne potete più di perdere tempo e denaro per applicare prodotti sgrigianti, saturatori, vernici, protezioni e altri prodotti di manutenzione chimici e costosi al vostro pavimento per esterni in legno,le lame in COMPOSITO sono la soluzione.
Non richiedono nessuna particolare manutenzione, sarà necessaria solo la pulizia regolare della vostra terrazza 2 volte all’anno.
La pulizia è molto semplice, acqua e sapone o idropulitrice sono sufficienti per la manutenzione delle terrazze ..

Pavimenti Per Terrazze : Domande frequenti

Dove posso trovare un distributore di TIMBY PARQUETS?
Quali differenze tra profili pieni e alveolari ?
Si possono pulire i listelli con un pulitore ad alta pressione ?
Quali sono le precauzioni da adottare al momento dello stoccaggio dei listelli ?
Possono i listelli essere avvitati, segati o fresati ?
Qual è la distanza massima tra due travicelli ?
Come evolvono i colori dei listelli ?
Qual è la resistenza alla rigatura dei listelli ?

1. Dove posso trovare un distributore di TIMBY PARQUETS ?
Contattare TIMBY PARQUETS, TEL. 0372 437578 oppure This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

2. Quali differenze tra profili pieni e alveolari ?
Il profilo pieno minimizza le superfici di scambio a contatto con l'acqua contrariamente ai profili incavati o alveolari. Il profilo pieno consente per di più di lavorare il materiale come il legno (sfondamento, rifilatura ecc.).
Il profile alveolare è più economico

3. Si possono pulire i listelli con un pulitore ad alta pressione ?
Utilizzare un pulitore ad alta pressione migliora la pulizia della terrazza. Tuttavia, si consiglia di dirigere
4. Quali sono le precauzioni da adottare al momento dello stoccaggio dei listelli ?
Prima della posa, i listelli devono essere stoccati al riparo della luce e dell'acqua. Utilizzare una pellicola opaca ed impermeabile. Evitare ogni urto al momento dello scarico. Portare i listelli di taglio per una migliore tenuta e depositare su una superficie piana.

5. Possono i listelli essere avvitati, segati o fresati ?
La maggior parte delle tecniche comuni alla lavorazione del legno possono essere applicate ai listelli La lavorazione e la posa si effettuano con utensili e materiale standard per il legno


6. Qual è la distanza massima tra due travicelli ?
Raccomandiamo l'utilizzo dei travetti in composito . Essi devono essere installati perpendicolarmente ai listelli con un interasse massimo di 40cm per un uso residenziale e 30cm per un uso commerciale. Quando i listelli sono posati in diagonale, è necessario diminuire la distanza tra i travetti di 10cm.


7. Come evolvono i colori dei listelli ?
Per la presenza di particelle di legno, i listelli si schiariranno durante le prime settimane dopo la posa, ma non diventeranno mai grigi, come diventano le terrazze in legno. Inoltre, la ridotta percentuale di legno limita le variazioni di colore.


8. Qual è la resistenza alla scivolosità dei listelli ?
Il coefficiente di frizione è del resto più elevato per i listelli bagnati rispetto ai listelli asciutti